Newsletter

Rimani informato sulle ultime attività

Casa Mistra

Via Zanchetta, 20 – 74020 Lama – Taranto (TA)

Tel: 099 7368324 – Fax: 099 7325624
email: ciofstadir@tiscali.it

 


Casa Mistra”   è la prima “Casa dell’integrazione e della legalità” nata a Taranto, sul modello viennese dell’ “Integrationshaus”: una struttura, dove cittadini italiani e stranieri vengono orientati ed accompagnati nel processo di integrazione ed inclusione sociale, grazie ad un lavoro di rete multidisciplinare e alla collaborazione tra enti pubblici e associazioni del privato sociale.


Storia

Casa Mistra” è il risultato finale di un progetto europeo MistraMigrant Inclusion strategies in european cities” finanziato dal Lifelong Learning Programme 2012 – Key activity 4 – Disseminazione, finalizzato al coinvolgimento di decisori politici, autorità locali e stakeholders pubblici e privati su progetti, che mirano all’integrazione di politiche ed interventi specifici (azioni di sostegno per la formazione, l’inserimento lavorativo, la mediazione culturale, le politiche abitative, etc.), individuati come buone pratiche a livello europeo per l’inclusione sociale della popolazione immigrata. Attraverso il trasferimento di 4 buone pratiche (dalle città di Dublino, Berlino, Vienna e Bologna) in 4 città target (Taranto, Vidin, Praga e Budapest) sul tema in questione.

Il progetto, avviato a Roma  nell’aprile del 2012 e coordinato dal CIOFS/FP Puglia, ha visto le città di Taranto e Vienna impegnate nello scambio di una delle migliori buone prassi europee nell’ambito delle politiche di inclusione sociale dei migranti dal titolo “Integrationshaus”: un luogo dove i migranti vengono accolti ed accompagnati nel processo di integrazione ed inclusione sociale, grazie ad un lavoro di rete multidisciplinare e alla collaborazione con  gli enti pubblici.

Sin dal primo workshop realizzato a Taranto nel giugno 2013 per l’avvio del trasferimento sul nostro territorio dell’Integrationshaus, il progetto ha riscosso l’interesse e l’adesione degli stakeholders pubblici e privati locali, tanto da giungere alla formalizzazione, in occasione del secondo workshop locale realizzato a dicembre 2013, della prima “Rete territoriale per l’Integrazione e la promozione della legalità” che nel tempo ha allargato la sua tela oltre il territorio jonico grazie all’adesione di importanti realtà regionali.

A distanza di due anni, grazie al continuo lavoro di Rete e all’impegno del Comune di Taranto il progetto è giunto ad un’importante risultato: “la concessione in comodato d’uso gratuito, alla Rete da parte del Comune di Taranto partner di progetto, di un immobile confiscato alla criminalità organizzata, dove realizzare la “Casa dell’integrazione e della legalità”.

E’ così che dopo alcuni mesi di lavori di ripristino e adeguamento dell’immobile, il 20 marzo 2015, finalmente ha aperto i battenti “Casa Mistra”: un luogo di incontro, condivisione, solidarietà e integrazione.

scarica il pieghevole di Casa Mistra



Copyright © CIOFS/FP-Puglia

Powered by: Web Agency srl